it.hideout-lastation.com
Paradiso Per Designer E Sviluppatori


5 volte Internet Keyboard Warriors non ha salvato il giorno

Ci sono state diverse volte in cui le comunità di Internet si sono unite per fare incredibili quantità di bene. Basta dare un'occhiata a questi 'Internet Acts' per alcuni esempi.

Ci sono persino momenti in cui cercano di combattere l'ingiustizia e i crimini che accadono al di fuori dello spazio virtuale, nel mondo reale. Tuttavia, Internet è ancora costituito da persone comuni con follie quotidiane, e proprio come nella vita reale, sono inclini ad una mentalità da mentore alveare.

E questa mente alveare può essere una cosa pericolosa una volta che hanno scelto il bersaglio. E l'obiettivo non deve nemmeno essere colpevole. Il gruppo potrebbe semplicemente cercare qualcuno da incolpare per un crimine.

Ci sono stati diversi casi in cui, quando un crimine viene perpetrato, i vigilanti di Internet cercano di capire chi l'ha fatto, a volte, in realtà spesso, a prendere la persona sbagliata, mettendo in pericolo la vita degli imputati. Qui ci sono 5 casi di quando i vigilanti di Internet non hanno salvato la giornata.

1. Reddit non ha trovato i Boston Bombers

L'indagine Reddit per trovare il Boston Bomber nel 2013 è diventata un po 'un poster per ciò che potrebbe accadere quando hai un gruppo di investigatori di Internet casuali che cercano di trovare l'identità di un killer ricercato . Quello che ottieni è un mucchio di false accuse contro persone innocenti fatte da una folla potenzialmente pericolosa di persone arrabbiate. In altre parole, una classica caccia alle streghe.

Tutte le discussioni sono state fatte su r / FindBostonBombers e mentre la regola era di non pubblicare informazioni personali, molti degli accusati sono stati identificati. Non è stato di aiuto il fatto che anche i media mainstream abbiano alimentato la caccia alle streghe mettendo le foto degli accusati in prima pagina.

Uno di loro è stato addirittura trovato morto, il ventiduenne Sunil Tripathi, anche se i funzionari hanno escluso il gioco scorretto. Gli amministratori di Reddit si sono scusati con il subreddit non più disponibile pubblicamente. Come accennato in precedenza, l'incidente è spesso usato per evidenziare come il vigilantismo su Internet possa andare storto molto velocemente a causa della mancanza di controllo dei fatti da parte delle persone coinvolte.

(Fonte immagine: Nieman Journalism Lab)

2. The Wrong Cop In Ferguson

Quello che è successo a Ferguson è stato un campanello d'allarme per le relazioni razziali in America. Ciò che ha reso ancora più grave è stata la percezione da parte di molti residenti di colore che il dipartimento di polizia prevalentemente bianco stava proteggendo il tiratore negando il nome.

L'intero incidente ha portato molta rabbia sui siti di social media, con alcuni del collettivo di hacker noto come Anonymous che minaccia di trovare e rilasciare qualsiasi informazione a cui possano mettere le mani.

Lo hanno fatto, rilasciando un nastro di spedizione di 2 ore per la notte dell'incidente. È stato anche affermato che hanno ottenuto l'identità dello sparatutto e hanno minacciato di divulgare le informazioni al pubblico. L'identità è stata infine rilasciata su un account Twitter affiliato di Anonymous.

Ma c'era un piccolo problema: era il tizio sbagliato. Twitter ha quindi bandito l'account e l'identità reale del tiratore, Darren Wilson, è stata rilasciata dal dipartimento.

@TheAnonMessage Bryan Willman non è nemmeno un ufficiale con il PD di Ferguson o St. Louis County. Non pubblicare più informazioni su questo cittadino casuale.

- PD della contea di St. Louis (@stlcountypd), 14 agosto 2014

3. Ripresa con amo di sabbia

Le riprese di Sandy Hook che si sono svolte alla fine del 2012 sono state una tragedia che ha tolto la vita a 20 bambini delle scuole e 6 membri dello staff adulti. È considerato il più micidiale degli sparatutto negli Stati Uniti . E nel processo di identificazione del perpetratore della sparatoria, molti hanno confuso il nome.

Un bel po 'di media mainstream hanno sbagliato il nome dello sparatutto perché lo hanno basato su rapporti di autorità senza nome che non erano stati ancora rilasciati ufficialmente. Hanno scelto Ryan Lanza, il fratello del vero sparatutto, Adam Lanza. Sfortunatamente, questo importava poco alle comunità di social media online, che poi procedevano a raccogliere un linciaggio online, che richiedeva le solite minacce di morte.

È stato chiarito quando i funzionari hanno rilasciato l'identità di suo fratello . Anche se i vigilantes di Internet non hanno rilasciato il nome, la loro mente e le loro azioni contro l'alveare hanno solo peggiorato la situazione.

Sono amici di FB con il profilo inviato in giro. Questa è una vera e propria cattura dello schermo. pic.twitter.com/YuEIdkW5

- Matt Bors (@MattBors), 14 dicembre 2012

4. Il suicidio di Amanda Todd

Amanda Todd era un'adolescente canadese che si è suicidata nel 2012 quando è stata vittima di una campagna di bullismo online da parte di uno stalker. L'intera vicenda ha generato molta simpatia dalla comunità online e quindi è stata lanciata una caccia al perpetratore.

Quando si tratta di dare la caccia a qualcuno, nessun altro gruppo su Internet è implacabile come il collettivo degli hacker noto come Anonymous. Mentre le autorità reali stavano ancora cercando di capire chi fosse lo stalker, Anonymous andò avanti e rilasciò le informazioni personali di un uomo che si trovava a Vancouver, che sostenevano essere quello dietro al suicidio .

Di nuovo, come la maggior parte può probabilmente indovinare leggendo questo articolo: l'uomo sbagliato. Anche alcune delle informazioni che hanno pubblicato sull'uomo erano sbagliate . Anche se l'uomo è stato accusato di violenza sessuale, ha affermato che stava aiutando Todd e ha consegnato le autorità a un altro sospetto. Questo è stato poi rivelato da Anonymous. Il vero colpevole in realtà si rivelò essere un uomo olandese di 35 anni.

(Fonte immagine: Wikipedia)

5. Andrew Moskowitz non funziona qui

Questo è un incidente che non riguardava l'uscita di un singolo individuo per errore. Invece, questa storia parla di un paio di compagnie che sono state catturate nel fuoco incrociato quando il linciaggio Internet è andato alla ricerca di un gestore assumente razzista.

Andrew Moskowitz ha fatto alcune osservazioni sprezzanti su coloro che avevano "nomi dal suono africano" e ha detto che non li avrebbe mai assunti su uno dei thread di commenti su Facebook del New York Times . Questo ha irritato Internet con la giusta furia e una campagna è stata istigata su Twitter e Tumblr per trovare la compagnia con cui lavora.

Gli abitanti di Internet hanno iniziato ad accusare 2 stabilimenti di cotone situati a Monroe, in Georgia - il Mulino di cotone di Monroe e il magazzino di cotone - di assumere Moskowitz, in base alla sua attività online. Sfortunatamente, questa attività online prevedeva il check-in al Cotton Mill, con il Cotton Warehouse confuso perché era un altro punto di riferimento popolare.

La falsa accusa ha portato a un sacco di rabbia e reclami fuori luogo verso le due società, con la loro pagina di Yelp e Facebook invasa dai cittadini della rete. In effetti, le due società non hanno mai nemmeno sentito parlare di un uomo di nome Andrew Moskowitz, con Internet che cerca solo un capro espiatorio da incolpare.

http://t.co/xalvcRqePu ha una dichiarazione di non responsabilità sulla loro pagina web (!) che Moskowitz non funziona per loro. Sono pronto a prenderli in parola.

- Dan Holzman-Tweed (@ HolzmanTweed), 22 settembre 2013

Manipolazione fotografica dell'acqua: 28 opere d'arte stupefacenti

Manipolazione fotografica dell'acqua: 28 opere d'arte stupefacenti

Quante volte vorresti davvero dare un'occhiata seria all'acqua? Come umano che abita nella madre terra, vediamo l'acqua ovunque. È uno dei beni più importanti per mantenerci in vita, ma sembra così comune che lo trattiamo come una cosa trasparente, fino a quando un artista insolito ha realizzato la bellezza dell'acqua e l'ha trasformata in un'immensa arte visiva.In

(Consigli tecnici e di design)

Google inizierà a penalizzare i siti web per cellulari con fastidiosi pop-up

Google inizierà a penalizzare i siti web per cellulari con fastidiosi pop-up

Gli interstitial pubblicitari possono essere noiosi perché occupano l'intera pagina, restringono l'accesso ai contenuti del sito web e sono dotati di una piccola scatola che dovrebbe chiuderla, ma di solito fa in modo che gli utenti attivino l'annuncio accidentalmente. Fortunatamente, Google ha affermato che inizierà a punire i siti web mobili che implementano tali interstitial come parte del suo perno verso il mercato mobile.A

(Consigli tecnici e di design)